Menu

PASTIGLIE LEONE Storie italiane che diventano storie mondiali



Le mangio da sempre, da quando era bambina e frugavo nella borsa della nonna… ero certa di vedere quella scatolina di latta sempre diversa che mi attirava come una bimba, appunto, nei paese dei balocchi… e così le adoro da sempre. Se capito davanti ad uno stand io non resisto, se poi trovo le scatoline in latta ancora peggio! sono buone, buonissime e hanno quel gusto retrò vintage nel packaging al quale non so davvero resistere. Alcuni gusti mi ricordano l’infazia, e ora tramando questa fissa a mio figlio!!!!

L’Azienda torinese delle Pastiglie Leone è stata fondata da Luigi Leone nel lontano 1857. Non tutti sanno che in realtà il fondatore di queste famosissime pastiglie (e molto altro) aprì inizialmente la sua bottega nella cittadina di Alba, per poi trasferirsi pochi anni dopo nella più grande e popolata Torino. Da allora, questa azienda dolciaria, fa parte della storia del capoluogo piemontese e si è sviluppata fino a diventare una delle aziende di dolcezze torinesi più conosciute e apprezzate in Italia e nel mondo.

Il pezzo forte della Leone sono ovviamente le pastiglie, da cui prende il nome la stessa azienda, confezionate nelle bellissime scatole di latta vintage che rievocano, insieme ai profumi delle caramelline, il passato della città. Se chiudete gli occhi potete immaginare le botteghe di un tempo con gli scaffali in legno e i grandi barattoli in vetro dove venivano riposte le caramelline, allineati e di tanti colori diversi.

Queste golosissime pastiglie sono prodotte utilizzando essenze, estratti ed aromi, che ne fanno risaltare la fragranza e il profumo. E poi il loro inconfondibile colore pastello, ottenuto con prodotti naturali, indica i diversi gusti. Tanti le varietà tra cui scegliere come ad esempio le dissetanti al mirtillo, limone, arancia, mandarino, violetta o ancora fragola e poi le digestive alla menta, camomilla, genziana, rabarbaro o fernet.

Ma l’azienda Leone non è solo sinonimo delle famosissime pastiglie, ma anche di tantissime altre bontà come ad esempio le gelatine, la liquirizia, le caramelle gommose, il cioccolato e l’assenzio, il liquore simbolo della Belle Époque fatto secondo l’antica ricetta dei distillatori della Val de Travers.

Avere in tasca o in borsa una scatolina di queste deliziose pastiglie è un grande classico per i torinesi che sono molto affezionati a questo prodotto ormai della tradizione.

Io non posso non averle in borsa, sono il mio must-have!! e poi sapete che io ho sempre un debole per i brand che alle spalle hanno delle storie vere e uniche, portano avanti la storia e la tradizione di un prodotto  in un era in cui non si ha più consapevolezza di ciò che compriamo!

 

“IL PASSATO E’ LA TUA LEZIONE, IL PRESENTE E’ IL TUO DONO. IL FUTURO E’ LA TUA MOTIVAZIONE”

Osho

 

Ciao Girls a presto!

♠seguitemi anche su Instagram : @alice.wonderland.it
♠per tutti i miei outfits su 21buttons: alice.wonderland.it

#food(14), #myblog, #aliceinwonderland, #blogger, #, #, #, #, #, #, #caramelle(1), #, #, #, #dolci(5), #, #, #gelatineleone(1), #, #vegan(1), #glutenfree(1)

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto